domenica 3 febbraio 2013

Il vestito di Carnevale

Dalla soffitta della nonna è riesumato lui, il mio vestito di Carnevale da papaghero (trad. papavero) che mi vestì nel lontano febbraio 1983, quand'avevo un anno e mezzo.
Saltò fuori ancora quand'ero incinta di Anna, era stato conservato in un baule polveroso e naftalinoso, direi ancora in buone condizioni nonostante il tempo trascorso.
Potevo lasciarlo lì?!?!?!
Certo che no!!!
 
Lo portai a casa subito, lo lavai e arieggiai bene e lo misi nell'armadio in attesa del giusto momento.
 
E finalmente ora è il giusto momento.
 
Ho dovuto procedere con alcune sistemazioni, ma in questo mi ha aiutato la mia macchina da cucire nuova, ho sostituito l'elastico facendone un orlo più ampio in modo da poter accorciare il pantalone, ho ricucito gli orli delle maniche un pò logori e sistemato il pannolenci tutt'intorno, ho cucito un nuovo velcro sulla gonnellina.
L'ho ristirato bene bene dando vapore al tulle...
e il risultato è questo!!!



Sono orgogliosissima!!!
Sebbene il risultato non sia perfetto (sono autodidatta da poco con la macchina) la passione che ci ho messo è stata davvero tanta, affettivamente sono legata a questo vestitino (ho ben chiara una foto con il nonno!) e soprattutto è bellissimo!
Non ho mai particolarmente amato i vestitini preconfezionati (da piccola ricordo il mio papà prepararci vestitini super originali con la gommapiuma o con vecchi vestiti), un pò tutti uguali, macinano migliaia di km per arrivare ai nostri negozi e spesso non durano che la stessa giornata di festa.... direi che il riciclo di questo vestitino invece sia stato piuttosto eco!
 
Nei prossimi mesi dovrò ingeniarmi qualcosa per il prossimo anno, nel frattempo spero di imparare bene ad usare la mia macchina da cucire anche perchè dovrò fare tutto di sana pianta! 

16 commenti:

  1. ma è una delizia!!!!! sarebbe bello vedere anche la tua foto mascherata da papaghero, e poter ammirare le due papagherine vicine!
    un bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale ci sto proprio pensando! Magari per venerdi prossimo preparo un bel collage!!!! :-)

      Elimina
  2. Bravissima! E l'anno prossimo lo sarai altrettanto!
    Ricordo, ormai molti anni fa, la soddisfazione per aver creato, veramente con poco, un vestito da Sandokan per mio figlio, riuscito benissimo anche a un'imbranata come me. E' che bisogna provarci, a fare le cose. E tu sei stata bravissima!
    Buon carnevale, allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, buon carnevale a te!!!! E' proprio vero, bisogna provarci a far le cose!!! Un abbraccio!

      Elimina
  3. Bravissima Valentina, complimenti! Mi piace un sacco il costume. Averlo sistemato, piuttosto che comprarne uno nuovo, è bellissimo e semplicemente ammirevole. E poi chissà che soddisfazione: avere lo stesso costume sarà un ricordo stupendo, che la tua bimba apprezzerà di certo! Ciao, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maddalena! E' vero, la soddisfazione più grande è proprio aver sistemato il mio costume! Fosse stato un sacco nero sarei stata felicissima comunque!
      Un caro abbraccio!

      Elimina
  4. Che papavero meraviglioso!! e poi, che mamma super creativa che sei!!...un grosso abbracio

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia! Sei stata veramente bravissima! Io non mi sono ancora decisa ad acquistare la macchina da cucire... sfrutto ancora mia mamma e la sua macchina... spesso io taglio e poi do a lei da cucire...
    Poi aver recuperato un abitino così bello e legato ai tuoi ricordi di bambina rende il tutto ancor più bello! Un bacione al piccolo papavero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, i ricordi legati a questo vestitino lo rendono ancor più speciale! Bacioni!

      Elimina
  6. Che carina!
    Noi ieri siamo andati ad una festa di carnevale riciclando il vestito di halloween da gatto nero (autoprodotto)
    Che soddisfazione vedere il risultato dei propri lavori anche se non perfetti, eh?

    RispondiElimina
  7. Complimenti!! Le cose fatte da sé sono le più preziose specialmente poi se sono riciclate da oggetti cari al nostro passato!! E brava che ti avventuri con la macchina da cucire! Io anni fa ho fatto un vestito da cenerentola a mia figlia, senza modello (avevo tutto in testa no?). È venuto molto carino ma dietro non si chiudeva e mancava un pezzo!!! Ho cucito una specie di scialle con la stessa stoffa in modo da coprire il buco e voila!! :-) Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo escamotage direi!!! E' vero, la perfezione non coicide sempre con la soddisfazione!!!
      Un grande abbraccio e benvenuta qui!
      A presto!

      Elimina
  8. Mi lasci sempre senza parole... che meraviglia! La tua piccola bellissima, e tu che trovi il tempo di fare tutto questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micol! Sei troppo buona!
      Un carissimo abbraccio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...