mercoledì 9 gennaio 2013

La trilogia più bella del mondo!

Mi piace leggere, un pò di tutto, a seconda dell'interesse del momento, delle esigenze del momento.

Ma una storia tra tutte mi è particolamente rimasta nel cuore, mi ha appassionato oltre ogni immaginazione e aspettativa, mi ha coinvolto e mi ha regalato emozioni uniche, ho sofferto, amato, riso e sperato con i personaggi e li ho fatti entrare nel mio cuore come fossero persone effettivamente reali.

Il romanzo si sviluppa in una trilogia di libri e l'autrice è Paullina Simons.
Ambientato dapprima in Russia alle porte della seconda guerra mondiale, racconta benissimo e con dettagli storici precisi la situazione del comunismo, degli appartamenti comuni, della fame, del freddo, della povertà in cui versavano le persone. La guerra inizia, l'anno è il 1941, le sirene richeggiano a Leningrado e tra le fila dell'Armata Rossa vi è Alexander, americano di nascita, ma sovietico per scelta dei genitori, che prima dell'inizio della guerra si trasferiscono in Russia per seguire il sogno comunista. Alexander incontra Tatiana, sedicenne, che sale nell'autobus tutti i giorni per lavorare come operaia nella fabbrica di costruzione dei carri armati.
Gli occhi che si incontrano e si riempiono di amore non smetteranno mai di amarsi per tutti i libri.

La storia si snocciola nella guerra, tra attimi di pace e terrore, tra fughe, ricerche e angosce, alla ricerca del loro posto nel mondo, alla ricerca di una vita insieme.
La guerra finisce, arriva l'America,  ma i loro cuori sono tormentati, le cicatrici fisiche e psicologiche non si rimarginano con la pace o con la fine degli orrori, il male subìto riecheggia nelle loro vite e li porta ad intraprendere un viaggio alla ricerca di loro stessi, superando angosce e paure, affrontando il lutto e librandosi nella nuova vita che li aspetta.

La trilogia è fantastica, i libri sono tre bei tomi voluminosi, ma credetemi, ad ogni attimo libero si accorre alla lettura, sono scritti molto bene e appassionano gli animi.

Vi lascio i titoli nel caso vi avessi lanciato il seme della curiosità.
1 - Il cavaliere d'inverno
2- Tatiana e Alexander
3- Il giardino d'estate







4 commenti:

  1. Ora sto leggendo Fiore di Neve ed il Ventaglio segreto, un romanzo avvincente ambientato nella Cina dell'800 sulla condizione femminile di quel secolo. E' bellissimo, ma appena l'avro finito, mi butterò sui tuoi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello! Poi mi dirai se i miei ti sono piaciuti...

      Elimina
  2. I serials non fanno per me, a meno che non si tratti di Marcel Proust...:-) ... ma il tuo entusiasmo è bello e contagioso!
    Buona serata,
    A presto!
    :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...